Kiwi italiano in Corea: grande successo per Orogel Fresco

Il Presidente Orogel Fresco Giuseppe Maldini insieme al Presidente della Commissione agricoltura regionale dell’Abruzzo, Antonio Prospero consegnano il Premio Speciale Regione Abruzzo  ai dirigenti e insegnanti della scuola elementare L. Tempesta di Vasto

Piena soddisfazione per Orogel Fresco per la spedizione del primo container di kiwi verso un nuovo mercato oltremare, la Corea del Nord.

Dai porti di Venezia, Ravenna, Genova e Livorno sono partite diverse tonnellate di prodotto fresco a marchio Kiwi Fruit of Italy, un consorzio che rappresenta oltre 1 milione di quintali di Kiwi Hayward, pari circa al 20% dell'intera produzione italiana, e di cui fa parte anche Orogel Fresco.


Obiettivi principali del Consorzio Kiwi Fruit of Italy sono la definizione di norme di qualità comuni per la produzione e la commercializzazione del kiwi per aumentarne costantemente il livello qualitativo e migliorarne l'immagine versi clienti e consumatori; e la realizzazione di campagne commerciali e promozionali coordinate, con una commercializzazione a marchio unico verso nuovo mercati e paesi oltremare.


Per quanto riguarda Orogel Fresco, lo stabilimento interessato dal progetto è quello di Forlimpopoli, che soddisfa i requisiti previsti dallo standard BRC-Food e dove viene ritirato, conservato e lavorato tutto il kiwi della cooperativa.

"Da questa operazione – spiega Giuseppe Maldini, Presidente di Orogel Fresco – ci aspettiamo un duplice risultato: un buon ritorno economico per i nostri produttori e la riduzione della quantità di kiwi da immettere sul mercato italiano ed europeo, in modo da evitare depressioni dei prezzi di mercato."

Simona Rubbi, Responsabile Cso per il coordinamento per l'apertura di nuovi mercati, esprime grande soddisfazione per questo progetto: "Un grande risultato, non solo perché siamo riusciti a portare a termine un percorso complesso iniziato nel 2008, ma anche e soprattutto perché c'è stata una grande collaborazione tra aziende concorrenti che si sono impegnate e coordinate tra loro in un clima di supporto reciproco."

Usiamo cookie per migliorare la vostra esperienza di navigazione. Il proseguimento della navigazione sarà inteso come accettazione del loro uso. Per saperne di più leggi la pagina dedicata alla Normativa sulla Privacy.